Coro Accademia Filarmonica Romana_5


Domenica 23 dicembre alle ore 11 al Teatro Olimpico il tradizionale Concerto di Natale della Filarmonica Romana, ultimo appuntamento dell’anno, con il Coro misto e Coro dei bambini dell’Accademia Filarmonica Romana diretti da monsignor Pablo Colino


[box bg=”#FF9900″ color=”#000000″]
Club dei lettori del Corriere Musicale riduzione del 30% sul prezzo del biglietto di questo concerto

[/box]

L’Accademia Filarmonica Romana festeggia l’avvicinarsi del giorno più speciale dell’anno con il suo Concerto di Natale domenica 23 dicembre alle ore 11 al Teatro Olimpico: è il tradizionale e sempre seguitissimo appuntamento, giunto alla 52esima edizione, con il Coro misto e il Coro dei bambini dell’Accademia Filarmonica Romana diretti con mano salda da oltre cinquant’anni da Monsignor Pablo Colino, Canonico e Maestro di Cappella emerito della Basilica di San Pietro in Vaticano. Sarà dunque una vera e propria Festa Corale che alterna brani liturgici a musica di tradizione popolare, passando per Vivaldi, Bizet e Mendelssohn. Il Coro sarà accompagnato al pianoforte da Anna Pia Sciolari Meluzzi.

È lo stesso Colino che ci presenta il programma del concerto: “E’ stato ideato pensando al Natale come a un momento di dolcezza possibile e condivisa da tutti, da noi del Coro e dal pubblico. Ci sono dei brani liturgici e altri non. Musica classica e musica ispirata alla tradizione popolare, cantata in tante lingue (latino, francese, spagnolo, polacco, italiano…). Ad esempio Minuit chrétiens di Adolphe-Charles Adam nasce come omaggio a Rossini, di cui cita una melodia. Tengo molto anche a Lalajże Jezuniu, un canto natalizio polacco che amava tanto Giovanni Paolo II. In programma ho voluto inserire anche Navidad del compositore cubano, e mio amico, Antonio Machín, musicista popolarissimo nella Spagna del Novecento, e Hark! The Herald Angels Sing celebre canto natalizio, musicato da Mendelssohn nel 1840 in onore dell’invenzione della stampa da parte di Johann Gutenberg”. In programma anche il Gloria di Vivaldi, e La marche des Rois Mages tratta dalle musiche di L’Arlésienne di Bizet.

Il Coro dell’Accademia Filarmonica Romana, formato da dilettanti con la passione per la musica, partecipa abitualmente alle stagioni concertistiche dell’Accademia Filarmonica Romana e si esibisce in altre manifestazioni, rassegne, concorsi e incontri musicali in Italia e all’estero. Il suo repertorio comprende brani di Canto Gregoriano, capolavori della polifonia rinascimentale e del periodo classico e romantico, nonché composizioni di Debussy, Britten, Poulenc, Mannino, Rota e altri ancora. In particolare il Coro femminile ha ricevuto nel 1975 il premio nazionale “David di Michelangelo” per l’interpretazione della polifonia classica. Il Coro ha partecipato alla registrazione del CD Three Priests (Sony) che ha superato un milione e settecento mila copie vendute.
Pablo Colino nato a Pamplona in Spagna nel 1934, si è laureato in Filosofia e Teologia presso l’Università Lateranense di Roma. Ha ottenuto il magistero in Composizione, in Musica Sacra e Direzione Corale presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma. Si è specializzato in Didattica e Pedagogia Musicale a Parigi, Montserrat, Salzburg, Kécskemet e Ginevra, in Direzione Corale al Conservatorio di Bucarest e nelle Discipline dell’Arte, della Musica e dello Spettacolo (DAMS) all’Università di Bologna. È Canonico e Maestro di Cappella emerito della Basilica di San Pietro in Vaticano, Accademico e Direttore dei corsi di Educazione musicale, nonché dei vari Cori dell’Accademia Filarmonica Romana. È Accademico della Real Academia Española de Bellas Artes di Madrid; collabora con la RAI e Radio Vaticana. È stato membro della Commissione artistico-culturale del Vaticano per l’Anno Santo del 2000 e attualmente è membro del Consiglio direttivo e del Comitato artistico della Fondazione Pro Musica e Arte Sacra. Ha diretto numerosi concerti in tutta Europa e negli Stati Uniti, e registrato e pubblicato una ventina di dischi e video, tra i quali vanno ricordati i Concerti di Natale trasmessi in mondovisione dalla Televisione italiana (1989-90), i Mottetti del cardinale Rafael Merry del Val, Three Priests con la Sony e recentemente Alma Mater con la voce di papa Benedetto XVI, per la Universal-Geffen di Londra.

Biglietti: 20 € I settore; 10 € II settore | Info: tel. 06-3201752. Club dei lettori del Corriere Musicale riduzione del 30% 

Coro misto e Coro dei bambini dell’Accademia Filarmonica Romana
Daniela Tollis, Giulia Cignoni soprani solisti
Anna Pia Sciolari Meluzzi pianoforte
Pablo Colino direttore
con la collaborazione di
Antonello Borillani direttore della Banda pontificia

Adolphe-Charles Adam Minuit chrétiens
Antonio Vivaldi Gloria in excelsis Deo
Felix Mendelssohn-Bartholdy Hark! The herald angels sing
Resonet in laudibus sequenza del Graduale di Moosburg (1360) – (elab. P. Colino)
Tomás Luis de Victoria O Regem caeli
Sant’Alfonso de’ Liguori Fermarono i cieli
Lulajże Jezuniu melodia popolare polacca – (elab. P. Colino)
Antonio Machín Navidad
Matteo Asola Omnes de Saba venient
La stella d’oriente (Good King Wenceslas) dalle Piae cantiones (1582)
Georges Bizet La marche des Rois Mages (De bon matin) dalle musiche di scena di L’Arlésienne
Ariel Ramírez Los Reyes Magos (Llegaron ya)

(comunicato stampa)

LASCIA UN COMMENTO