Bruno Canino WEB


Pianista assai celebre anche per l’acutezza intellettuale e l’onnivora curiosità nell’affrontare il repertorio del suo strumento, Bruno Canino torna dopo diversi anni nel cartellone degli Amici della Musica di Firenze, protagonista del primo appuntamento concertistico del 2013, Sabato 12 Gennaio, al Teatro della Pergola (ore 16). E torna offrendo un programma congegnato con la consueta intelligenza musicale, un excursus interamente dedicato al mondo sempre suggestivo del valzer e a tutte le sue più differenti declinazioni, attraverso una ricca campionatura di autori, epoche e stili: valzer di Clementi, Chopin, Liszt, Schubert, Brahms, ma anche di Debussy, Ravel, Ciaikovsky, fino a giungere al pieno Novecento di Prokofiev, Hindemith, Schönberg, e alla contemporaneità di Ernst von Dohnanyi che trascrive un celebre momento da Die Fledermaus di Johann Strauss figlio.


Gli iscritti al Club dei lettori del Corriere Musicale avranno diritto al 20% di sconto sul prezzo di questo biglietto. Vuoi saperne di più?


Un viaggio a passo di valzer che lo stesso Bruno Canino illustrerà al pubblico nel nuovo appuntamento del ciclo Gli interpreti raccontano la musica,  la mattina dello stesso Sabato 12 Gennaio (ore 11.30), sempre al Teatro della Pergola. Occasione per apprezzare anche le doti comunicative di Canino, come solista e pianista da camera presente nelle principali sale da concerto di Europa, America, Australia, Asia, spesso a fianco di artisti come Accardo, la Mullova, Perlman, Ughi, ma anche, da più di quarant’anni, in duo pianistico con Antonio Ballista, e, fin dalla fondazione, come componente del Trio di Milano. Apprezzato docente in corsi di perfezionamento, ha sempre dimostrato una particolare attenzione per la musica contemporanea, lavorando fra gli altri con Berio, Bussotti, Maderna, Nono, Stockhausen e spesso presentandone i lavori in prima esecuzione. Protagonista di numerose incisioni (fra le ultime, l’integrale pianistica di Casella e quella, in corso, di Debussy), Bruno Canino si è anche rivelato penna raffinata e acuta come autore del libro “Vademecum del pianista da camera”.

Comunicato stampa

LASCIA UN COMMENTO