[wide]


[/wide]


[twocol_one]
Società del Quartetto di Milano

Quartetto di Cremona
Cristiano Gualco violino
Paolo Andreoli violino
Simone Gramaglia viola
Giovanni Scaglione violoncello

Esecuzione integrale dei Quartetti per archi di Beethoven – I “Gli stili”
Quartetto n. 6 in si bemolle maggiore op. 18 n. 6
Quartetto n. 11 in fa minore op. 95 “Serioso”
Quartetto n. 16 in fa maggiore op. 135

[/twocol_one]

[twocol_one_last]
Sabato 9 marzo 2013 – ore 11.30 – Gallerie d’Italia – Piazza Scala, 6 – Sala Mattioli
Ingresso libero sino a esaurimento dei posti

Presentazione del ciclo eseguito dal Quartetto di Cremona che prenderà il via il 12 marzo e che si concluderà nel 2014 a sigillo dei 150 anni della Società.
In anteprima il CD – edito dalla tedesca Audite – che inaugura la registrazione dell’integrale beethoveniana eseguita dal Quartetto di Cremona.
Anticipazione del saggio di Quirino Principe del 1993 che riveduto, aggiornato e con nuovi contributi, è in uscita per l’editore Jaca Book.

Con Quirino Principe saranno presenti i 4 amici del Cremona

Martedì 12 marzo 2013
ore 11.30 – Oreste Bossini e i musicisti del Cremona guidano all’ascolto del concerto
(ingresso libero per studenti, scuole e Soci, su prenotazione allo 02 76005500)
ore 20.30 – concerto
Sala Verdi del Conservatorio di Milano – Via Conservatorio 12

Per il Club dei lettori del Corriere Musicale sono riservate le seguenti condizioni:
Sconto del 20% sui prezzi dei biglietti per il 2013
[/twocol_one_last]


Il Quartetto di Cremona, in residence dal 2010, inizia con questo concerto una seconda integrale beethoveniana, che nel corso di questa e della prossima stagione presenta l’intero corpus dei 17 Quartetti. L’impresa giunge a compimento di un proficuo percorso di crescita artistica maturata nella collaborazione con la nostra Società, che ha permesso ai musicisti del Cremona di esplorare la grande letteratura cameristica e di entrare in contatto con artisti come Alessandro Carbonare e Andrea Lucchesini.
A differenza delle Sonate, che hanno uno sviluppo più continuo nel tempo, i Quartetti formano un insieme di lavori concentrati in blocchi separati, che rendono forse più problematica la scelta dell’ordine di esecuzione. Il Cremona ha deciso di accorparli in maniera tale da offrire in ciascun concerto una maggiore varietà stilistica, accostando per esempio nella prima serata un lavoro significativo dei cosiddetti tre periodi di Beethoven.

L’integrale prosegue il 16 aprile e 14 maggio e si concluderà – con altri tre concerti – nella prossima stagione a festeggiamento dei 150 anni.

Simone Gramaglia esesguirà l’integrale beethoveniana suonando una viola Francesco Presbler del 1786 che la Fondazione ProCanale gli ha appena affidato.
Paolo Andreoli dal 2010 suona un Giovanni Battista Guadagnini del 1737 della Fondazione Stradivari.

Il Quartetto di Cremona nasce nel 2000 all’Accademia di alto perfezionamento musicale “W. Stauffer”. Piero Farulli e Hatto Beyerle hanno segnato in modo indelebile l’approccio musicale, interpretativo ed estetico del gruppo durante gli anni di studio a Fiesole, Basilea e Hannover.
Da subito si è imposto nei più importanti concorsi nazionali ed internazionali ottenendo prestigiosi riconoscimenti: Premio “Franco Gulli”, la Borletti-Buitoni Trust Foundation Fellowship e la vittoria dell’undicesima International Web Concert Hall Competition negli Stati Uniti.
Il Quartetto è ospite regolare dei principali festival e rassegne di tutto il mondo quali Barge Music di New York, Beethovenhaus e Beethovenfest di Bonn, Bozar di Bruxelles, Festival di Turku, Kammermusik Gemeinde di Hannover e Konzerthaus di Berlino, Wigmore Hall di Londra, Perth Festival in Australia.
Dal 2010 è “Quartetto in residence” della nostra Società con un progetto di concerti e di collaborazione che culminerà nel 2014 – in occasione dei 150 anni – con l’esecuzione integrale dei quartetti di Beethoven. Dal 2011 è “in residence” anche all’Accademia di Santa Cecilia.
In campo discografico nel 2011 è stata pubblicata da Decca l’integrale dei Quartetti di Fabio Vacchi. È inoltre in programma l’incisione dell’integrale dei Quartetti di Beethoven per la casa discografica Audite. Emittenti radiotelevisive di tutto il mondo (RAI, WDR, BBC, VRT, SDR, ABC) trasmettono con regolarità i concerti del Quartetto con un repertorio che spazia dalle prime opere di Haydn alla musica contemporanea. Particolarmente stretta è la collaborazione con Fabio Vacchi, Helmuth Lachenmann e Silvia Colasanti.
Rilevante è l’attività didattica svolta dal Quartetto in tutta Europa. Dall’autunno 2011 sono titolari della cattedra di quartetto presso l’Accademia Walter Stauffer di Cremona.
Nelle prossime stagioni sono previsti importanti appuntamenti tra i quali i debutti in Scandinavia, negli Stati Uniti, in Giappone e in Cina.
È stato ospite della nostra Società nel 2008, 2010, 2011 (8 febbraio con Alessandro Carbonare al clarinetto e 22 febbraio) e due volte nel 2012 (da solo e con Andrea Lucchesini).

Comunicato stampa

Annuncio

Perché non dire la tua?

Please enter your comment!
Please enter your name here