[wide]


[/wide]


[twocol_one]
Presentazione del volume

SONATA A TRE 1867-1871
VERDI, WAGNER E BOLOGNA 1813 – 2013

Un libro tra Sonata e Concerto

a cura del Conservatorio «G.B. Martini» col contributo della Fondazione del Monte
Lucca, LIM, 2013, pp. 730

Introducono il prof. Marco Cammelli, presidente della Fondazione, la prof.ssa Donatella Pieri, direttore del Conservatorio, l’avv. Patrizio Trifoni, presidente del Conservatorio
Con il curatore prof. Piero Mioli illustra il volume il prof. Marco Antonio Bazzocchi dell’Università di Bologna
Sono presenti gli autori dei 36 saggi che compongono il volume

Richard Wagner, Siegfried-Idyll
Orchestra del Conservatorio diretta da Alberto Caprioli
Giuseppe Verdi, Due romanze da camera (trascr. per orchestra da camera)
Soprano Lorelay Solis, Orchestra del Conservatorio diretta da Alberto Caprioli

[/twocol_one]

[twocol_one_last]
Venerdì 10 maggio 2013 ore 17
Bologna, Biblioteca dell’Archiginnasio
Sala dello Stabat Mater

[/twocol_one_last]


Quando Wagner conquistò l’Italia.
In un nuovo libro insieme a Verdi.

Sta uscendo in libreria Sonata a tre. #Verdi, #Wagner e Bologna, un volume di oltre 700 pagine pubblicato dalla LIM di Lucca che ricorda due avvenimenti molto significativi per la storia della musica in Italia: le prime bolognesi del Don Carlos di Verdi (1867) e del Lohengrin di Wagner (1871). Attorno ai due spettacoli, il volume tratta di molti altri avvenimenti, esecuzioni, presenze, aspetti della letteratura e dell’arte come della scienza e della vita quotidiana.
Promuove la pubblicazione il Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna, con il fondamentale contributo della Fondazione del Monte.
A cura di Piero Mioli, docente di storia della musica, il volume comprende 36 saggi, opera di 32 autori, e consta de sezioni: Sui due eventi, Davanti alle quinte, Dell’altra musica, La vita, la scuola, la società, Artes, Tramite Bologna.
L’iniziativa viene presentata all’Archiginnasio di Bologna, nella Sala che nel 1842 assistette alla prima italiana dello Stabat Mater di Rossini e s’intitola all’opera, venerdì 10 maggio alle ore 17, alla presenza di diverse personalità delle istituzioni e della cultura cittadina.
Farà festosa cornice sonora alla presentazione un breve concerto dell’Orchestra del Conservatorio Martini diretta da Alberto Caprioli e comprendente musiche di Wagner e Verdi.

Comunicato stampa

LASCIA UN COMMENTO