Maudite soit la guerre

Come l’inaugurale del 26 gennaio che ha visto la prima assoluta di An Experiment with Time di Daniele Ghisi, replicato a Parigi alla Grande Salle del Centre Pompidou il 5 marzo, e il successivo concerto del 5 febbraio, che ha visto la riesecuzione, tra gli altri lavori, di due partiture selezionate nel 2015 in occasione del Concorso internazionale di composizione Feeding Music, bandito da Padiglione Italia, anche l’appuntamento del 21 marzo, sempre al Teatro Litta, nasce nell’ambito di Ulysses Network, la rete europea che riunisce 14 realtà impegnate nel campo della produzione, dello studio e della diffusione della musica contemporanea.

In programma, per l’occasione, la prima esecuzione italiana, a cura di Divertimento Ensemble, sotto la direzione di Tito Ceccherini, delle musiche per il film muto Maudite soit la guerre di Alfred Machin con musica di Miguel Farías e Artur Akshelyan. Lavoro che nasce da unacommissione di Divertimento Ensemble e del Festival Flagey in Belgio.

Nel 1913, alla vigilia dello scoppio della Prima Guerra Mondiale, il regista belga Alfred Machin ha realizzato Maudite soit la guerre, un film di condanna della guerra che alterna scene di vita quotidiana nei salotti di due stati immaginari e scene di guerra. Miguel Farías e Artur Akshelyan hanno scritto la musica che accompagna il film muto, il primo occupandosi delle scene “civili”, il secondo di quelle militari. La musica dei due compositori si alterna quindi per tutta la durata del film.

La proiezione con esecuzione sarà preceduta, come nella tradizione delle serate di Divertimento Ensemble, alle ore 20.30 da un incontro introduttivo a cura di Roberto Andreoni.

|||::